Copioni

spose en cariera (di franco roberto)

49  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

sta nossa tera (di giovanna borzaga)

49  pagine  in  3  atti  con 8  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

stalle e piazze (di dino coltro)

63  pagine  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

storie d'ancoi (di elio fox)

48  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

storie da contar (di -)

15  pagine  in  1  atti  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

storie da rider - storie da pianzer (di sergio tomasoni)

42  pagine  in  2  atti  con 10  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

storie de fantasmi (di guido leoni)

56  pagine  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

strade diverse (di donato dellagiacoma)

28  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Strie e fantasmi (di Guido Leoni)

56  pagine  in  3  atti  con 4  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

strie e strioni de ieri e d'ancoi (di sergio tomasoni)

28  pagine  in  2  atti  con 12  attori , 9  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

su le scale col blè au (di donato dellagiacoma)

8  pagine  in  1  atti  con 9  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Sul castel de Mirabel (di Emilio Luigi Motta)

28  pagine  in  2  atti  con 7  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

suor chiara (di antonio bruschetti)

48  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

taleri e sagrestia (di paolo cereghini)

48  pagine  in  3  atti  con 4  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

te sei n'om (di umberto pedrini)

57  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

temporai d'istà (di guido chiesa)

28  pagine  in  3  atti  con 7  attori Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

tenente pizon ... squadra omizidi! (di massimo gasperi)

56  pagine  in  3  atti  con 9  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

terlaine (di gigi cona)

59  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Ti amo, Zahira (di Claudio Morelli)

42  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

to papà e to mama (di maria chiesa)

28  pagine  in  2  atti  con 4  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

tombola e tombolon (di Antonia Dalpiaz)

59  pagine  in  2  atti  con 4  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Torna i remenghi (di Guido Chiesa)

16  pagine  in  1  atti  con 4  attori , 2  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

torta de pomi (di massimo lazzeri)

24  pagine  in  2  atti  con 3  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

tra storia e fantasia (di donato dellagiacoma)

50  pagine  in  2  atti  con 18  attori , 7  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Tre zeri de massa (di Paolo Scottini)

in  2  atti  con 4  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Aglio, cipolle, rape ravanelli e porri sono verdure indigeste che non diamo mai agli ospiti della casa!

Suor Veneranda ne è convinta: nel minestrone che ha distribuito ai pazienti della Casa di Riposo l'aglio non l'ha fatto mettere di sicuro. Allora come mai Paride Borselli, entrandonella stanza della zia Ofelia, ha sentito quell'odore pungente? E come mai la sua anziana parente tutto di colpo si rifiuta di mangiare e di interagire con mondo esterno? Cosa le sarà mai capitato? Paride conosce bene la zia, non ha mai fatto così. La conosce di certo meglio di suo fratello Ofelio Borselli, che della zia non ha mai voluto saperne, concentrando piuttosto le attenzioni su sua moglie Lna, trentacinquenne, ossigenata e vogliosa. Paride invece aveva accolto zia Ofelia in casa sua e l'aveva accudita per anni, finché lei, un po' per non gravare troppo sul nipote, un po' per non gravare troppo sul nipote, un po' per pudore, aveva deciso di trasferirsi all'ospizio.

Quel sorprendente odore di agio si tramuterà in un piccolo enigma. Forse è l'indizio di qualcosa di più grave. Qualcosa che ha a che fare con tre banalissimi zeri dall'indole errante. A indagare, oltre a Paride e all'energica suor Veneranda, si ritrova anche il dottor Depetris, medico dal carattere gioviale ma di grande sensibilità. Intorno a questo intrigato mistero, si dipana una storia umana carica di tenerezza, ma anche capace di regalare, alla fine, un clamoroso colpo di scena.