Copioni

Quatro soldi de speranza (di Elio Fox - commedia brillante)

46  pagine  in  3  atti  con 6  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Una povera madre, Ada, vive con i due figli, Maria e Gianni. Il marito Ettore è prigioniero in Germania e la famiglia è alla fame, ma viene aiutata dall'amico Achille, scapolo e senza famiglia. La guerra finisce e Gianni si mette con cattive compagnie. Per un furto vengono prima arrestati i suoi amici e poi anche lui. Torna Ettore dalla Germania e con Achille si danno da fare per liberare Gianni, che viene rilasciato perché non ha fatto nulla, ma era indagato in quanto amico dei ladri.

Quel benedeto ciòndolo de òro (di Guido De Giuliani - commedia brillante)

40  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Sabina è nubile ed i genitori la vorrebbero sposata nel migliore dei modi. C'è un "partito" appetibile, un pretore, Alfredo, che, con ilfratello Roberto, eredita una fortuna, ma possono goderne solo se uno dei due si sposa. Pensano alla ragazza, si presentano e con il padre concordano il matrimonio con il più anziano (Roberto), ma Sabina è innamorata di Alfredo. Le cose andrano per il verso giusto.

Quel che è capità a vigol (con en poc de fantasia) zento ani fa (di Domenica Giacomelli)

56  pagine  con 23  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Quel che no i credeva lori (di Mario G. Paoli - commedia brillante)

46  pagine  in  3  atti  con 12  attori Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Lo studente Nibale Gaudenzi viene mandato dal Comune all'Università di Innsbruck, perché si laurei in medicina e fare poi il medico in paese. Passano gli anni e Nibale si diverte. Dal Comune parte per Innsbruck una commissione, per vedere cosa succede. Il Nibale viene a saperlo e gli amici organizzano un imbroglio per salvarlo: lo spavento è tale che studierà davvero.

Quel tirano del nòno Mateo (di Guido Chiesa - commedia brillante)

32  pagine  in  3  atti  con 8  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Nonno Matteo, benestante di 80 anni, portati bene, è circondato da parenti che sperano solo nella sua morte per ereditare i suoi averi. Ma lui se ne libera e dimostra agli onesti che gli sono rimasti accanto, che lui non è mai stato il tiranno che i suoi parenti dipingevano.

Raiss de zòca (di Antonio Bruschetti - drammatico)

44  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Nane è un contadino attaccato alla sua casa ed alla sua terra. Quando muore la moglie Mariet, Nane resta solo nella grande casa contadina ed allora il figlio - che già vive in città con la sua famiglia - lo invita a vivere con loro. Ma il Nane resterà al paese perché lì è la ragione della sua vita.

Refugium peccatorum (di Gabriele Bernardi - commedia brillante)

35  pagine  con 6  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Giornata in montagna di due famiglie che di fatto assistono all'andirivieni di gente di tutti i tipi. Qui avviene uno scambio di persona, non casuale, che soddisfa un giovane e ne delude un secondo. A questo secondo giovane, il primo ha sottratto incosapevolmente la ragazza. Il secondo è arrivato troppo tardi.

Remo e Romolo (di Guido De Giuliani - drammatico)

15  pagine  in  1  atti  con 3  attori , 1  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Di cosa parla?

Remo è un bambino che riesce sempre a mettersi nei guai. Questa sua "dote" è la fonte dei continui litigi dei suoi genitori.

Ricamo a punto cross (di Silvio Castelli - drammatico)

16  pagine  in  1  atti  con 3  attori , 2  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Ricordi de zoventù (di Silvio Castelli)

16  pagine  in  1  atti  con 4  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Rifugio (di Riccardo Gasperi - commedia brillante)

46  pagine  in  3  atti  con 7  attori Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Per uno strano fatto di omonimia, Venturi perseguita per oltre vent'anni Gustavo Ansaldi, che sarà condannato al carcele per un furto non commesso. Il tutto perché un Gustavo Ansaldi, ma non quello accusato, fu l'amante della moglie. Tardivi chiarimenti.

Roba che fa i miracoi (di Emilio Luigi Motta)

22  pagine  in  2  atti  con 5  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Roba da Far West (di Emilio Luigi Motta)

21  pagine  in  2  atti  con 4  attori , 1  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Roba da matti (di Maria Chiesa)

26  pagine  in  2  atti  con 7  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

La Commedia affronta due problemi: il recupero del dialetto parlato nella Val Lagarina, con le sue espressioni più genuine ed autentiche, attraverso un processo di liberazione dall'imbastardimento del dialetto parlato, oggi troppo ricco (e quindi impoverito) di termini caratteristici della lingua italiana; il recupero di un figlio matto nell'ambito della sua famiglia ed un riflesso nei vari settori della società dove operano i componenti della famiglia stessa.

Roba del Comun (di Renzo Francescotti - a sfondo politico)

35  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Marco, assessore comunale, ama Claudia, figlia del sindaco. In Comune Marco ha dato battaglia contro i progetti del sindaco, che bada solo ai propri interessi e non a quelli della comunità. Le posizione sono inconciliabili, Marco è inflessibile e ne va di mezzo anche il suo rapporto con Claudia.

Robe da ciodi (di Antonia Dalpiaz - commedia brillante)

72  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Orazio non riesce a trovare una ragazza da sposare e su suggerimento di Luigino, mette un'inserzione sul giornale. Per un errore l'inserzione, invece di apparire nella rubrica degli annunci matrimoniali, appare in quella della ricerca di lavoro. Elsa legge l'annuncio e si presenta in casa di Orazio. Lei lo vede solo come datore di lavoro, ma lui la vede come futura sposa. L'equivoco si chiarirà con soddisfazione di tutti.

Robe da no creder (di Emilio Luigi Motta - commedia brillante)

59  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 6  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Due streghe buone, Afra e Zelia, vengono mandate sulla terrà perché compiano qualche malvagità altrimenti perderanno i loro poteri. Avranno tempo tre mesi per fare le streghe cattive, ma loro sposano e rendono felici il Mario e suo padre Tòni. Non è azione gradita al diavolo, che le richiama negli inferi.

Robe de na volta (di Luigina Chiusole - commedia brillante)

37  pagine  in  3  atti  con 3  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Mara è innamorata del suo prof. di latino, il quale però sermbra non accorgersene. Per attirare la sua attenzione, lei non studia e, per farlo ingelosire, si mette con Marco. Ma la madre, che ignora questo gioco, è disperata. Ci vorrà la seconda bocciatura per far decidere il prof. a chiedere la mano di Mara.

Roveredo che canta (di Guido Chiesa - commedia brillante)

42  pagine  in  3  atti  con 14  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Filippo Angheben è convinto che il figlio abbia una bellissima voce ed allestisce un'opera lirica, scritta da Gigi Brugnara proprio per lui, con altri cantanti lirici. Lo spettacolo viene allestito di nascosto dalla moglie, ma poi la moglie scopre tutto, l'opera è un fiasco colossale, Filippo ci rimette i soldi e Bepi la carriera di cantante.

Santa Luzia (di Maria Gemma Agostini - commedia brillante)

13  pagine  in  2  atti  , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Miseria nel dopoguerra a Trento. Per fare il regalo di S. Lucia alle sue bambine Anéta dovrà prendre i soldi dai loro salvadanai, perché lei non ne ha. Solo che i salvadanai non si trovano ed allora non si può fare S. Lucia. la salvezza arriva dall'amica Teresina che ha vinto al lotto.

Scala B, interno 6 (di Gigi Cona - sentimentale)

47  pagine  in  2  atti  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Carlo è innamorato di Angela, ma non riesce a dichiararsi, perché è non solo estremamente timido, ma anche schiavo dell'anziana madre. Un giorno, Chiara, la figlia di Angela, ha un incidente con la moto e Carlo informa Angela dell'accaduto. E riesce per la prima volta a dichiararsi, ma Angela reagisce male. Carlo insiste, giorno dopo giorno, con educazione e cortesia, finché Angela cede. Dovrà essere superata anche l'oposizione della madre di lui.

Scarpe e ciopéi (di Nino Scaglia - drammatico)

29  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Chechi, nonostante il parere contrario della moglie, fa donazione della casa al figlio Luciano, perché in tal modo si risparmia sulla tassa di successione. Diventata padrona, la moglie di Luciano diventa prepotente, si lamenta di tutto ciò che fanno i suoceri, specie il nonno e un po' alla volta riuscirà a convincere il marito a mettere i genitori alla Casa di Riposo. Con beffa finale.

Scarpe e zòcoi (di Antonio Scaglia,  tradotto da  Nicola Parrotta - in dialetto trentino)

41  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Chechi, nonostante il parere contrario della moglie, fa donazione della casa al figlio Luciano, perché in tal modo si risparmia sulla tassa di successione. Diventata padrona, la moglie di Luciano diventa prepotente, si lamenta di tutto ciò che fanno i suoceri, specie il nonno e un po' alla volta riuscirà a convincere il marito a mettere i genitori alla Casa di Riposo. Con beffa finale.

Se ghe vol poc a meter nel sac 'n òm! (di Talieno Manfrini - commedia brillante)

33  pagine  in  2  atti  con 3  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Tensioni in una famiglia contadina, divisa fra le necessità della campagna, che per Sebastiano sono prioritarie, e la voglia di divertirsi che prevale nella giovane figlia, che riesce a coinvolgere anche la madre. Sembra che le due donne siano riuscite a convincere anche il padre-marito, ad andare ad un concerto rock, ma quando tutti sono vestiti per uscire, Sebastiano li porta tutti a seminare le patate.

Se no te mori zovem .... (di Maria Chiesa - commedia brillante)

24  pagine  in  2  atti  con 4  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

I due anziani Cesare e Angela sono "usati" dai figli per i loro comodi. Il figlio del Cesare, Sandro, vorrebbe portargli in casa la sua ragazza minorenne, Francesca; Alberta e Lino, figli di Angela, non la vengono mai a trovare, o per pochi secondi, e Lino, solo perché ha sempre bisogno di qualcosa. I due vedovi, che si frequentano amichevolmente, scoprono che possono benissimo fare a meno dei figli e si mettono assieme.