Copioni

Noze d'arzent (di Guido De Giuliani - brillante)

18  pagine  in  1  atti  con 1  attori , 1  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Di cosa parla?

Per festeggiare i venticinque anni di matrimonio, Guglielmo e Gegia decidono di andare a Roma. Qui ricordano gli anni trascorsi insieme.

Nuda e per pochi soldi (di Loredana Cont - commedia brillante)

36  pagine  in  2  atti  con 2  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Giovanni, anziano e solo, decidere di vendere, a un prezzo vantaggioso, la nuda proprietà del proprio appartamento per continuare a vivere nella sua casa assieme ad una coppia. L'intenzione è quella di usare i soldi per trasferirsi, periodicamente, all'estero. Angelina, la simpatica amica vicina di casa, non approva l'idea che un uomo anziano decida di andare a “fare la bella vita”, come spesso succede, cercando divertimento con donne giovani magari in zone esotiche. Quando Giovanni riuscirà a vendere l'appartamento dovrà adattarsi alla convivenza con i nuovi proprietari, in attesa di poter finalmente partire tra il biasimo di tutti. Il finale rivelerà le vere intenzioni di Giovanni che non mancheranno di sorprendere ed emozionare.

Nugole basse (di Gigi Cona - commedia brillante)

32  pagine  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

C'è stata una rapina in banca con un ferito, e il rapinatore si rifugia con il malloppo in una baita di montagna, dove tiene sotto scacco chi vi abita. La sua ragazza, che tiene più ai soldi che a lui, approfitta di una sua distrazione e gli sottrae il frutto della rapina e se ne va. Nella fuga si ferisce e torna alla baita, ma arrivano i carabinieri.

Odio sbianchezar!!!!!!!! (di Luciano Zendron - commedia brillante)

21  pagine  in  2  atti  con 9  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Arturo passa le sue ferie a imbiancare l'appartemento, mentre moglie e figli se la spassano e non muovono una sedia. Esausto, sogna i tempi nei quali era l'uomo a comandare a casa, ma quando si sveglia, arrivano i figli che annunciano il loro matrimonio: gli appartamenti ci sono già, si tratta solo di imbiancarli. La moglie guarda Arturo e Arturo minaccia una strage.

Oh ..., tanto, l'è roba del baron (di Luciano De Carli - commedia brillante)

25  pagine  in  3  atti  con 21  attori , 9  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Nella villa del barone avviene un furto con un piccolo incendio. Sono stati due ragazzi del paese, ma il barone li perdona sia per la loro giovane età, sia per il minimo danno subito. Ma dovranno lavorare per lui. Il tutto sullo sfondo della vita contadina, vista dall'aia del barone e da quella di una povera famiglia.

Olanda en branda (di Renzo Francescotti - drammatico)

38  pagine  in  2  atti  con 5  attori , 2  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Christian chiede alla mamma se dice al papà Nato che lui vuole andare in gita in Olanda. Avrebbe dovuto andare con la macchina di Andrea, ma questi ha avuto un incidente ed allora chiede ed ottine la macchina dal padre. Solo che Christian non andava in Olanda in gita, ma a prendere droga e viene arrestato. Nato andrà in Olanda a riprendersi il figlio.

Ombre che passa ... (di Silvio Castelli - radiodramma)

28  pagine  in  1  atti  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Omeni cari tegnile voi le braghe (di Guido Chiesa - comico)

9  pagine  in  1  atti  con 6  attori Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Di cosa parla?

Chi comanda in casa di Antonio è la moglie, così lui è obbligato a ubbedire ai suoi ordine.

Omeni done - santi madone diaolo insieme (di Dino Coltro)

77  pagine  in  2  atti  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Onde che canta el gal zedron (di Giorgio Dell'Antonia - commedia brillante,  tradotto da  dialetto primierotto)

44  pagine  in  3  atti  con 7  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Nell'agritur di Gaspare, lavorano con lui la moglie Irene ed i figli Marco e Paola. Marco è fidanzato con Lisa, mentre Paola se la intende con il geometra Giorgio. L'arrivo di Resi sconvolge la vita di Marco, che se ne innamora ed è ricambiato, ma anche Lisa si consolerà col Tonin, l'ex della Resi. C'è anche l'extracomunitario Bongo, buono e generoso.

Onesti se nasse, furbi se deventa (di Loredana Cont - commedia brillante)

33  pagine  in  2  atti  con 4  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Anni di crisi economica che coinvolge le famiglie. Gisella è casalinga, Bruno è in mobilità e il figlio Franco torna ad abitare in famiglia dopo la separazione. Per problemi di soldi anche Loretta, la sorella di Gisella, va a vivere da loro. Anche l'amico del figlio per vera o presunta necessità finisce nella stessa casa in cui è ospite Mary, una signora eccentrica, facoltosa, simpatica che mangia e beve ma non paga e che è poi corteggiata da Vittorio in cerca di una moglie benestante.

Si cerca di sopravvivere alla crisi escogitando qualcosa per avere più entrate, ma non è facile. Sembra che la presenza dell'anziano e divertente zio Agostino possa essere d'aiuto alla famiglia.

In conclusione, a volte essere furbi può dare buoni risultati, a volte no....

Oreste Delvai notaio (di Guido Chiesa - commedia brillante)

29  pagine  in  3  atti  con 7  attori Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Il notaio Delvai vince al lotto e ben presto lo studio si riempie di postulanti e di lettere. Delvai è furibondo con l'avv. Mauro Ognibeni, che ha diffuso la notizia. Viene a cercarlo il giovane Rudy, ma non si fa trovare. Poi padre Bernardo lo informa che Rudy è suo figlio e che la madre, da lui amata trentanni prima, era morta.

Ospedale da campo (di Loredana Cont - commedia brillante)

13  pagine  in  1  atti  con 3  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Atti Unici

Pachi, pacheti e sospeti (di Gloria Gabrielli)

33  pagine  in  2  atti  con 6  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Un uomo viene accusato di omicidio di tre maestre e le prove consisterebbero un impronta digitali su un pacco, ma dato che lui i pacchi li maneggia perché fa lo spedizioniere, è ovvio che ci siano. Una blanda testimonianza sembra però incastrarlo. Alla fine è il barista a confessare l'omicidio: odiava le maestre perché quando andava a scuola, lo prendevano sempre in giro.

Paolo metti la vesta! (di Loredana Cont - commedia brillante)

45  pagine  in  2  atti  con 5  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Per una famiglia che si crede "della buona borghesia", discendente di un lontano sindaco del paese e di uno zio che aveva pubblicato un libro di poesie, è assolutamente impensabile che la propria figlia, impiegata in un ufficio della Provincia, possa essere innamorata del figlio di uno spazzacamino. A poco vale sapere che il ragazzo era anche compagno di scuola della figliola, e che sta ultimando l'università: il sangue non è acqua e il figlio dello spazzacamino non può sposare la figlia di un vice vicedirettore della succursale della Posta e di una maestra in pensione dopo aver sgobbato 19 anni 6 mesi e un giorno! E così, visto che la signora cerca una domestica a ore, Paolo, in accordo con Laura, si presenta vestito da donna, come amica della ragazza: i genitori rimangono entusiasti di tanta simpatia e tanta bravura e quindi assumono "la colf" e insistono con la figliola, di ospitarla nella propria camera. I due ragazzi vivono quindi il loro amore con la speranza di trovare il momento giusto di rivelare la verità ai genitori… ma nel frattempo della colf "Paola" si innamorano un amico di famiglia e anche un amico di Laura...c'è un amante che gira per casa…e l'ipocrisia regna sovrana.

Par semper (di Donato Dellagiacoma - drammatico)

24  pagine  in  3  atti  con 14  attori , 8  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Arcangelo, impiegato della ferrovia della Valle di Fiemme, sposa Caterina. Sedici anni dopo, papà Celeste vive con loro, che non hanno figli. Scoppia la guerra. Arcangelo è antifascista e non vuole la tessera del fascio anche se questa lo agevolerebbe sul lavoro. Dopo la guerra la sua ferrovia chiude e lui trova lavoro ad Ora. Il giorno del 50° anniversario di matrimionio, Arcangelo porta Caterina in gita sulla funivia del Cermis e saranno fra le vittime.

Pareva 'na bela matina de sol... (di Gigliola Brunelli)

15  pagine  in  1  atti  Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Ragazzi

Pareva na bella idea (di Loredana Cont - commedia brillante)

35  pagine  in  2  atti  con 2  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

“Pareva na bella idea” è la vicenda di un anziano, vedovo, con problemi di salute, accudito dalle figlie le quali con sacrificio e dedizione devono riuscire a far conciliare l'assistenza al padre con il lavoro, con la cura dei figli e con le incombenze delle rispettive famiglie. E' la fotografia della nostra epoca, nella quale ad un certo punto per la persona anziana e non più autosufficiente le soluzioni sono due: o la casa di riposo o la badante.

Questo è quello che succede a Tullio, il protagonista della storia: la badante russa, inizialmente da lui mal sopportata, viene poi accettata ed apprezzata al punto tale che Tullio è disposto anche a sposarla per darle la possibilità di avere una vita migliore. Ovviamente figlie e amici sono contrari, ma Tullio è stato emigrante e quindi sa quali sono le sofferenze e le difficoltà degli emigranti: per questo sembra essere l'unico a capire le reali esigenze di Katrina e l'unico disposto ad aiutarla.  Ma sarà na bella idea?

Pari e patta (di Guido De Giuliani - commedia brillante)

44  pagine  in  3  atti  con 5  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

A Nando brucia uno scherzo che gli ha giocato il Cobele e medita una vendetta. Con una lettera Franz invita gli amici a casa sua in Austria. Ci vanno tutti meno Nando, ma la lettera l'ha scritta il Nando così sono andati per nulla. La figlia Ersilia è innamorata del Tonin, nipote della Dolfina, e il Nando non lo può vedere. Gli diventerà simpatico quando saprà che è l'erede della Dolfina.

Parigi val bene una vasca (di Andrea Oldani,  tradotto da  Ernesto Paternoster)

36  pagine  in  3  atti  con 6  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Le bugie non sono mai una buona idea, soprattutto in un rapporto di coppia, servono soltanto a coprire altre bugie, creando un vortice di fraintendimenti nel quale realtà e fantasia si mescolano in un intreccio dove la confusione è l'unica cosa chiara. Un appartamento, due sorelle con i loro mariti, un amico “bisognoso”, due ladre, un investigatore privato, una vasca da 5000 euro e un viaggio a Parigi. Questi gli ingredienti di una commedia brillante ricca di colpi di scena, gag ed esilaranti trovate.

Peccati di gola nella Trento rinascimentale (di Mauro Gaddo - storico)

35  pagine  in  2  atti  con 16  attori , 3  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Storia di Ortolan, un ragazzo della valle di nin, che incontra Bernardo Clesio e ne diventa collaboratore. Ha introdotto nella sua campagna due innovazioni, la coltura della patata e del mais. Ha una fidanzata, Carlotta, ma lei è destinata ad un uomo potente, ma anziano, che deve comunque sposare. Scoppia la storica rivolta contadina del 1525 e fra i rivoltosi c'è anche Carlotta, rimasta vedova, che incontra nuovamente l'Ortolan e finalmente possono coronare il loro sogno d'amore.

Pensiom che rebaltom (di Gloria Gabrielli)

in  2  atti  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Clementina è sfinita e nervosa da quando Diego, ilmarito, è andato in pensione. Sempre tra i piedi, da mattina a sera, le sta rendendo la vita un vero inferno. Stessa sorte tocca ad alcune amiche. Decidono cosè di organizzarsi per risovlere questo problema. Le donne si accordano per simulare una speciale "banca del tempo" da proporre ai rispettivi mariti, inventando inserzioni ad hoce in modo da tenerli qualche ora fuori casa e poter irprendersi in mano la propria vita come facevano prima del fatidico giorno della pensione.

I mariti abboccano e in questo modo le donne possono respirare e riappropriarsi della loro vita, del loro tempo libero e della casa. All'inizio sono tutte più felici ma piano piano la loro frequentazione si fa sempr epiù rada: si dichiarano tutte quante superindaffarate fra faccende di casa, visite, viaggi e impegni culturali e mondani.

Anche i mariti si fanno vedere sempre meno. Quando Clementina si accorge che suo marito ogni giorno parte alle 6 e mezza e rientra anche a tarda notte, cominicia a sospettare. Sono proprio i figli che casualmente vengono a scoprire che le amiche, all'insaputa l'una dell'altra hanno sfruttato l'idea della banca del tempo, e si sono accaparrate sia l'aiuto sia la dolce compagnia dei mariti pensionati delle altre!

Scoperte le tresche, le mogli, prese da un impeto di gelosia, agguantano i rispettivi mariti e gli rifilano in mano mestoli, strofinacci, scope, aspirapolveri, rastrelli, cacciaviti e attrezzi vari pur di non cederli ad altra donna rischiano magari di perderli per sempre.

Pension, che passion! (di Maira Forti - brillante)

37  pagine  con 5  attori , 5  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Vicende familiari. Coniugi di una certa età (Lola e Giustino, Adelina e Dionigi) si iscrivono ad un corso di ballo per poter poi partecipare ad una gara. Il figlio Tony li prende in giro; Diana teme una malattia grave, ma un'ecografia scioglie le ansie e, per la gioia, invita tutti a pranzo, ma Tony preferisce fare ancora delle prove di ballo, per non deludere la sua partner Serena. Mentre Adelina e Dionigi vanno alla gara, arriva padre Giovanni, un missionario amico di Tony. In discoteca emerge il dubbio che Tony si droghi, ma invece arriva truccato e pentito per aver sempre criticato i suoi per la loro scelta di ballare. E si iscrive anche lui a un corso.

Per 'n sac de carbon (di Luciano Zendron - commedia brillante)

16  pagine  con 4  attori , 4  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Un nonno racconta ad un nipote la vita dura degli Anni Trenta, che ha costretto molti trentini ad emigrare in Belgio, cercando lavoro nelle miniere. Lo fa anche Lino, che lascia a casa la sua morosa Anna, alla quale poi chiederà se lo raggiunge in Belgio. In Belgio, nelle miniere, lavora già anche suo fratello Bepi. È una vita dura, affrontata con il solo sogno di poter tornare a casa e, con soldi guadagnati, avere una vecchiaia abbastanza tranquilla. Anna non va in Belgio, sarà Lino a tornare a casa.

Per guarir för dai reomi (di A. Tomasini)

26  pagine  in  4  atti  con 9  attori , 1  attrici Lingue:  dialetto 

Categoria:   
Due-tre Atti

Di cosa parla?

Bàrbera continua a lamentarsi dei dolori allo stomaco ed il marito, che non si fida dei medici, chiede consiglio a Fiore che è quasi un botanico. Sono reumi, dice Fiore, e per farla guarire l'unico rimedio è il caldo, e l'unico posto abbastanza caldo è il forno del pane che c'è all'esterno della casa. Solo l'arrivo del figlio eviterà la tragedia.